Il caso Mbappé torna al centro delle preoccupazioni, dovrà decidere il Psg

Vedere Nascondere il sommario

Tra pochi mesi il PSG dovrà prendere una decisione su Kylian Mbappé. Venderlo nell’estate del 2023 per battere tutti i record o fare di tutto per estenderlo, Doha deve fare una vera scelta.

Invece la vera natura del contratto che lo vincola al PSG è stato rivelato non molto tempo fa, il futuro di Mbappé sta tornando naturalmente di moda. La telenovela iniziata alla fine della scorsa stagione è tutt’altro che finita. Mentre aveva preso la decisione di rimanere a PSG fino al 2025 come inizialmente si pensava, sarebbe stato finalmente sotto contratto solo fino al 2024. Come abbiamo rivelato, il PSG ricomincia con forza a pensare a un trasferimento dal francese l’anno prossimo quando il club potrebbe raccogliere una somma record. Ma i vertici parigini sono tentati tra una proroga e una futura partenza.

Le decisioni erano incentrate su di lui

Una vera star del calcio, all’altezza delle aspettative riposte su di lui negli ultimi anni, Kylian Mbappé è un elemento che vogliamo mantenere a tutti i costi nel nostro team. E precisamente, il PSG visto il quadro generale per convincerlo a rimanere ancora un po’ Parigi alla fine della scorsa stagione. A causa del suo status, i leader parigini ascoltano tutti i suoi desideri e costruiscono la squadra attorno a lui e alle sue qualità. Promesso un grande obiettivo sportivo, Mbappé ha anche visto aumentare il suo contratto in modo eccezionale e ha ricevuto un bonus alla firma di un importo record di 125 milioni di euro.

Il PSG pronto ad accettare una grossa offerta

Doha ha anche la possibilità di lavorare per a trasferimento di Kylian Mbappé al termine della stagione 2023, che costituirebbe sicuramente un trasferimento registrare nella storia di finestra di trasferimento. Il francese, eccellente ovunque andrà fin dall’esordio tra i professionisti, non avrà difficoltà a trovare un club, nonostante il suo prezzo. il PSG farà di tutto per il suo trasferimento se non prolungherà per impedirgli di lasciare il club nel 2024 a fine contratto senza portare un solo centesimo a Doha. La somma che rappresenterebbe il suo trasferimento potrebbe essere utilizzata per rinnovare completamente la forza lavoro parigina.

mediafootmarseille.fr