Alcaraz/Nadal, il loro prossimo appuntamento con la storia promette scintille!

© Rafael Nadal celebra la vittoria su Taylor Fritz dopo la partita finale del Gentlemen’s Quarter il decimo giorno dei Campionati di Wimbledon 2022 all’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Wimbledon. Data immagine: mercoledì 6 luglio 2022. – Foto di Icon sport

Visualizzazione Nascondere il sommario

In occasione del prossimo Master, le due crepe del tennis spagnolo hanno appuntamento con la Storia. Confermare il suo status di nuovo leader del tennis mondiale per il primo, entrare un po’ di più nella leggenda per il secondo.

In cima alla classifica mondiale questa settimana, Carlos Alcaraz e Rafael Nadal cercherà di fare un po’ di più la storia in una stagione pazza, ognuna con obiettivi diversi. Se il vincitore di 14 Roland Garros è ancora incerto per la fine della stagione 2022, il giovane prodigio spagnolo gareggerà per la prima volta in carriera nel Master, un anno dopo aver vinto il Maestri di nuova generazione, destinato a giocatori di età inferiore ai 22 anni. il Maestri Evento di fine anno, disputato a Torino dallo scorso anno, si svolgerà quest’anno dal 13 al 20 novembre e riunirà gli otto migliori giocatori della stagione. Entrambi in testa alla classifica per il momento, i due giocatori spagnoli sono già qualificati e possono puntare al primo titolo in questa competizione.

Un modo per affermare il tuo status di capo

In un’eccezionale stagione 2022 che lo ha visto esplodere ai massimi livelli, Carlos Alcaraz è passato dalla top 30 al numero uno mondiale in meno di un anno. Vincitore del suo primo Masters 1000 e del suo primo torneo del Grande Slam, l’US Open il mese scorso lo spagnolo è più che mai in cima al mondo. E cosa c’è di meglio di un torneo che riunisce gli otto migliori giocatori del mondo per stabilire il proprio dominio come dovrebbe. Per la sua prima partecipazione, Alcaraz potrebbe ottenere una prestazione abbastanza eccezionale andando per un titolo che manca al suo illustre connazionale, ad esempio…

Un titolo che gli rifiuta

A fine stagione, Rafael Nadal ha un obiettivo completamente diverso rispetto a Carlos Alcaraz. Recuperare prima da un infortunio addominale, che va avanti già da diversi mesi, e tornare a poco a poco in circuito per poi gareggiare nella Maestri la fine dell’anno. Nella sua carriera, la fine della stagione, giocata sul duro indoor, non gli ha mai sorriso davvero. Qualificato per questo torneo ogni anno dalla sua esplosione ai massimi livelli, Rafael Nadal non è mai riuscito a vincerlo, arrivando due volte in finale nel 2010 e nel 2013. Se decide di giocare solo il Maestri per concludere la stagione, Nadal arriverà fresco perché da allora non ha più giocato l’US Opena parte il doppio con Roger Federer per la fine della carriera svizzera.

www.memosport.fr